Ultima modifica: 16 Novembre 2021

Ministero dell’Istruzione

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO TITO LIVIO

LARGO FERRANDINA A CHIAIA 3 – 80121 NAPOLI (NA)

Tel. 081400485  Fax. 081400485  – Codice Fiscale: 80033420631 Codice Meccanografico: NAMM04900V

E-mail namm04900v@istruzione.it          PEC: namm04900v@pec.istruzione.it

 

Prot. 3430/2021                                                                                                                          Napoli, 15/11/2021

A tutto il personale Docente e Ata

All’Albo

Agli Atti

Oggetto : Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico Notifica della nota del Ministero dell’Istruzione prot. n. 1218 del 06/11/2021 avente per oggetto << Trasmissione della nota tecnica relativa a: “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”.>> assunta a ns prot. n. 10194 del 08/11/2021

Con la presente si notifica a tutto il personale in indirizzo la allegata Circolare Ministeriale in oggetto emarginata, relativa alle: “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”.

La stessa è reperibile anche sul sito del Ministero dell’Istruzione, e sul sito della scuola, unitamente alla Nota Tecnica contenente le nuove “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”.

Il documento è stato elaborato con il contributo dell’Istituto Superiore di Sanità, del Ministero della Salute, delle Regioni e del Ministero dell’Istruzione.

Le misure introdotte dal documento, attraverso la collaborazione tra le scuole e le autorità sanitarie locali, favoriscono l’erogazione del servizio scolastico in presenza, supportano il dirigente scolastico nelle iniziative da assumere in presenza di casi positivi COVID–19 e permettono di rendere il più possibile omogenee, a livello nazionale, le misure di prevenzione da attuare a cura dei dipartimenti di prevenzione.

Premesso che il documento allegato ha carattere tecnico ed è destinato essenzialmente alle autorità sanitarie locali, e che le azioni di sanità pubblica continuano a ricadere nell’ambito delle competenze dei Dipartimenti di Prevenzione (DdP) -che risultano incaricati della disposizione delle misure sanitarie da intraprendere, inclusi l’isolamento dei casi, la quarantena dei contatti e le tempistiche per il rientro a scuola degli alunni/studenti/operatori scolastici-, lo scrivente Dirigente Scolastico o il suo Delegato/Referente Covid informa il DdP della presenza del caso positivo a scuola e contestualmente:

  • individua i «contatti scolastici»;
  • sospende temporaneamente le attività didattiche in presenza per i «contatti scolastici» e trasmette loro le disposizioni standardizzate, preventivamente predisposte dalle autorità sanitarie,contenenti le indicazioni da seguire.

Il criterio orientativo, non esaustivo e non vincolante di stratificazione del rischio, adottato dal DdP sarà quello di considerare esposto l’insegnante/operatore della scuola primaria e secondaria che, nelle 48 ore precedenti, abbia svolto in presenza 4 ore o più, anche cumulative, all’interno della classe in cui è stato individuato il caso COVID-19, tenendo conto del rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza che l’insegnante deve rispettare.

La principale novità è rappresentata dal fatto che i «contatti scolastici» sono sottoposti, secondo tali

indicazioni, a sorveglianza con testing e devono, dunque, effettuare test diagnostici con le tempistiche

indicate nel documento tecnico che sarà predisposto dal DdP della ASL NA 1 Centro.

<<Ai soggetti in sorveglianza con testing è richiesto, in modo responsabile, di limitare le frequentazioni sociali e le altre attività di comunità (ad esempio attività sportive in gruppo, frequentazione di feste, assembramenti, visite a soggetti fragili) e di mantenere in maniera rigorosa il distanziamento fisico e l’uso della mascherina incontrando altre persone oltre ai familiari.>>

Il rientro a scuola dei soggetti sottoposti a sorveglianza con testing (adulti o minori che siano) può avvenire solo previa esibizione di attestazione rilasciata dai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica in merito all’effettuazione del tampone e all’avvenuto rilascio del relativo risultato ovvero in seguito ad una comunicazione da parte del DdP.

il rientro a scuola dei soggetti posti in quarantena è verificato da parte dei DdP in applicazione della Circolare del Ministero della Salute n. 36254 del 11 agosto 2021 che prevede misure differenti in funzione dello stato vaccinale o dell’esito del test diagnostico, ma poiché tali dati non sono nella disponibilità della scuola, essi non potranno essere trattati dall’istituzione scolastica.

Ciò detto, nel richiamare il rispetto scrupoloso -da parte di tutto il personale- del Protocollo di Sicurezza, del Regolamento Interno e delle norme ad esso collegate, si raccomanda:

-di mantenere alta la guardia;

-di rispettare le misure di sicurezza anticontagio;

-di utilizzare e far utilizzare gli igienizzanti per le mani;

-di rispettare e far rispettare le distanze interpersonali;

-di indossare correttamente la mascherina.

I sigg docenti, sono tenuti inoltre:

  1. a conoscere, a rispettare e a far rispettare la procedura prevista per i casi di allontanamento da scuola, di alunni con manifestazioni di sintomo/i, compatibili con la Patologia dal Covid 19 e per i casi di rientro in comunità, dopo i periodi di assenza;
  2. a conoscere, a rispettare e a far rispettare le nuove procedure previste per la Gestione dei contatti di casi di infezione da Sars Cov-2 in ambito scolastico;
  3. a registrare quotidianamente e CON LA MASSIMA PRECISIONE sul Registro Elettronico, le presenze a scuola personali e degli alunni;
  4. a registrare quotidianamente e CON LA MASSIMA PRECISIONE sul Registro Elettronico, ANCHE le presenze personali e/o degli alunni PRESSO ALTRI GRUPPI DI CLASSI O SEZIONI, qualora si verificassero delle sostituzioni brevi (per es nel caso di copertura di colleghi assenti, titolari di altre classi) oppure presso la propria classe di appartenenza, (ad es nel caso in cui fossero stati divise dei gruppi classi di alunni, ospitati a gruppetti, nelle altre sezioni)
  5. ad informare direttamente il Responsabile Covid o il Dirigente Scolastico per i casi di malore a scuola. Il contatto con la famiglia degli alunni sarà a carico dell’Ufficio.
  6. a controllare, dopo ogni periodo di assenza a qualunque titolo effettuata dagli alunni, l’adeguatezza delle Attestazioni/Certificazioni/Autodichiarazioni utilizzate per il rientro a scuola.

Non dovrà essere consentito il rientro a scuola di alunni privi di adeguata giustificazione.

Per tutto quanto non compreso si rimanda alla lettura integrale dei documenti in parola; alla normativa vigente e alla Circolare del Ministero della Salute n. 36254 dell’11 agosto 2021.

Allegati:

  1. nota del Ministero dell’Istruzione prot. n. 1218 del 06/11/2021 avente per oggetto << Trasmissione della nota tecnica relativa a: “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”;
  2. “Indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico”;

Si resta a disposizione per qualsivoglia successivo chiarimento si ritenesse necessario.

Distintamente

f.to Il Dirigente Scolastico

prof.ssa Elena Fucci

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e per gli effetti dell’art. 3, c.2 D.Lgs. n. 39/93