Ultima modifica: 22 Gennaio 2020

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO TITO LIVIO

LARGO FERRANDINA A CHIAIA 3 – 80121 NAPOLI (NA)

Tel. 081400485  Fax. 081400485  – Codice Fiscale: 80033420631 Codice Meccanografico: NAMM04900V

E-mail namm04900v@istruzione.it          PEC: namm04900v@pec.istruzione.it

 

INFORMATIVA SULLA PROCEDURA DELLE ISCRIZIONI CLASSI I A.S.2020/2021

Si informa l’utenza genitoriale che

Le domande di iscrizione scolastica per le classi prime di ogni ordine e grado, per l’anno scolastico 2020/2021 possono essere presentate, dalle ore 8.00 del 7/01/2020 alle ore 20.00 del 31/01/2020, secondo la seguente modalità:

Modalità on line

Dalle ore 9:00 del 27/12/2019 i genitori possono registrarsi sul sito web e ricevere le credenziali di accesso per effettuare l’iscrizione alla classe 1^ della scuola secondaria di primo grado, anche eventualmente utilizzando le credenziali relative all’identità digitale (SPID)

Dalle ore 8:00 del 07/01/2020 alle ore 20:00 del 31/01/2020 è possibile presentare la domanda di iscrizione on line, al seguente link del MIUR:

http://www.iscrizioni.istruzione.it/?pk_vid=0af74b34712b1d2a15460340680d8219

E’ possibile procedere all’iscrizione on line anche attraverso il sito della scuola Tito Livio dal seguente link http://www.titolivionapoli.edu.it/sito/

  • Per l’iscrizione alla 1^ media si segnala il nostro codice identificativo:

NAMM04900V

La scuola è disponibile per eventuale supporto alla compilazione e all’inoltro della domanda d’iscrizione nei seguenti gg.:

Martedì e Giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00- Lunedì e Mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 17:00

Per l’anno scolastico 2020/2021 devono essere iscritti alla classe prima della scuola secondaria di primo grado gli alunni che abbiano conseguito l’ammissione o l’idoneità a tale classe.

In considerazione della possibilità che si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte (anche in base ai criteri di precedenza deliberati dal consiglio di istituto), i genitori, in sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line, possono indicare, in subordine, fino ad un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Sarà cura del sistema di iscrizioni on line provvedere a comunicare alla famiglia, con le modalità previste nell’Allegato Tecnico, di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso l’istituto scolastico indicato in subordine. Si fa presente che l’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.

Per l’iscrizione alle prime classi ad indirizzo musicale, i genitori degli alunni o gli esercenti la responsabilità genitoriale dovranno barrare l’apposita casella del modello on line. L’istituzione scolastica organizzerà la prova orientativo – attitudinale in tempi utili a consentire alle famiglie, nel caso di mancato superamento della prova medesima o di carenza di posti disponibili, di poter presentare una nuova istanza di iscrizione, eventualmente anche ad altra scuola, entro il termine di scadenza delle iscrizioni e comunque non oltre quindici giorni dopo tale scadenza.

  • Il sistema “iscrizioni on line” si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, in tempo reale dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso la funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata.

Il modulo on line recepisce le nuove disposizioni contenute nel D. L.vo 28 dicembre 2013, n. 154 che ha apportato delle modifiche al codice civile in tema di filiazione, in particolare agli articoli 316, 337 ter e 337 quater riguardanti la responsabilità genitoriale (1) . Alla luce delle disposizioni ivi richiamate, la richiesta di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa dai genitori. A tal fine nel modulo di domanda il genitore che lo compila dichiara di aver effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile che richiedono il consenso di entrambi i genitori.

–          1 Art. 316 co. I

  • Responsabilità genitoriale.
  • Entrambi i genitori hanno la responsabilità genitoriale che è esercitata di comune accordo tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio. I genitori di comune accordo stabiliscono la residenza abituale del minore.

–          Art. 337- ter co. 3

  • Provvedimenti riguardo ai figli.
  • La responsabilità genitoriale è esercitata da entrambi i genitori. Le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all’istruzione, all’educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore sono assunte di comune accordo tenendo conto delle capacità, dell’inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli. In caso di disaccordo la decisione è rimessa al giudice. Limitatamente alle decisioni di ordinaria amministrazione, il giudice può stabilire che i genitori esercitino la responsabilità genitoriale separatamente. Qualora il genitore non si attenga alle condizioni dettate, il giudice valuterà detto comportamento anche alfine della modifica delle modalità di affidamento.

–          Art. 337-quater CO, 3

  • Affidamento a un solo genitore e opposizione all’affidamento condiviso.
  • Il genitore cui sono affidati i figli in via esclusiva, salva diversa disposizione del giudice, ha l’esercizio esclusivo della responsabilità genitoriale su di essi; egli deve attenersi alle condizioni determinate dal giudice. Salvo che non sia diversamente stabilito, le decisioni di maggiore interesse per i figli sono adottate da entrambi i genitori. Il genitore cui i figli non sono affidati ha il diritto ed il dovere di vigilare sulla loro istruzione ed educazione e può ricorrere al giudice quando ritenga che siano state assunte decisioni pregiudizievoli alloro interesse.

– Il consiglio di istituto riunitosi in data 11/12/2019 ha stabilito i criteri di precedenza per le iscrizioni in caso di esubero per l’a.s.2020/2021 e i criteri di formazione delle classi a.s. 2020/2021.

Si riportano i criteri di iscrizione, di seguito elencati:

In caso di esubero di richiesta, poiché la disponibilità di posti, di strutture e di servizi può non consentire il totale accoglimento delle richieste da parte delle famiglie, saranno prese in considerazione le preferenze sotto indicate, nell’ordine in cui esse sono elencate.  Le stesse devono essere possedute e documentate all’atto delle iscrizioni. 

Si riportano i criteri di iscrizione, di seguito elencati:

   Alunni diversamente abili – con certificazione rilasciata dalla ASL

   Alunni residenti con nucleo familiare nel territorio della 1^ Municipalità, secondo cerchi concentrici progressivi (dal più vicino al più lontano) con centro sulla sede scolastica

   Bambini provenienti dalle scuole statali, comunali o paritarie delle zone limitrofe residenti nella  I^ Municipalità

 Alunni appartenenti alle famiglie che hanno già un figlio ancora frequentante la Scuola Tito Livio.

   Situazione di bambini stranieri conviventi con famiglia residente sul territorio della 1^      Municipalità.

   Figli di dipendenti della Scuola Secondaria Tito Livio.

   Attività lavorativa di almeno un genitore nella platea scolastica.

8°   Bambini provenienti dalle scuole statali, comunali o paritarie delle zone limitrofe non residenti nella I^ Municipalità.

Per la sezione musicale, in caso di esubero di alunni con pari punteggi, si procederà a sorteggio pubblico tra alunni risultati idonei, tenendo conto dei criteri che saranno stabiliti per la formazione delle classi di strumento musicale.

La scelta dell’indirizzo musicale non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità o del diritto al fratello/sorella poiché sarà la Commissione a stabilire in base al risultato delle  prove orientativo-attitudinali.

Per la sezione di lingua spagnola (sezione unica) in caso di esubero di richieste rispetto alla capienza si procederà a sorteggio pubblico, tenendo conto dei criteri deliberati per la formazione delle classi. La scelta della lingua spagnola non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità.

 Nella domanda, per le classi di lingua francese, si potrà indicare fino a un max di 4 compagni purché sia rispettato il criterio di reciprocità di scelta, ovvero vi sia reciprocità di scelta tra tutti i componenti del gruppo e sia garantita l’eterogeneità nelle fasce di livello di competenza.

Laddove non venga rispettata la reciprocità all’interno del gruppo la scuola non potrà prendere in considerazione tale richiesta.

Le famiglie possono richiedere l’assegnazione di diritto del singolo studente neo-iscritto alla stessa sezione del fratello/sorella ancora frequentante all’atto dell’iscrizione. Ciò escluderà la possibilità di richiedere di essere inseriti nella stessa classe insieme ad altro compagno. I genitori che intendono fruire del succitato diritto devono fare dichiarazione scritta entro il 15 marzo. (Modulo allegato – All. A) (Vedere criteri di formazione classi A.S. 2020/21 punti 7- 9)

Per l’a.s. 2020/21  il numero complessivo degli alunni sarà determinato dal numero di alunni per classe relativo alla capienza delle aule con possibilità di aumento del 10%, come stabilito dal Piano di Sicurezza.

Le domande presentate alla scuola verranno accolte secondo le preferenze espresse e tenendo conto dei criteri deliberati, validi anche in caso di esubero.

Qualora le richieste fossero eccedenti rispetto al numero programmato si procederà d’ufficio all’inoltro della domanda di iscrizione presso le altre scuole espresse nella domanda di iscrizione in ordine di priorità.

Verranno concessi nulla osta solo per sopravvenuti gravi motivi, quali cambio di residenza, cambio di lavoro, situazione di separazione dei genitori, gravi patologie, ecc. documentate

Divisa scolastica – E’ d’obbligo, da parte degli alunni, indossare la divisa scolastica (costituita da una maglietta bianca di cotone e una felpa blu, entrambe con il logo della scuola). Essa sarà reperibile direttamente presso il nostro istituto.

Contributo volontario- Considerata la progressiva riduzione dei fondi ordinari messi a disposizione della scuola da parte delle amministrazioni locali e nazionali, rispetto agli oneri previsti per mettere in atto le iniziative di carattere sia curriculare che extracurriculare che essa si prefigge di promuovere, le famiglie potranno versare un contributo volontario di € 70,00 (delibera C.d’Istituto n. 5 del 11.12.2019) che sarà impiegato per:

-assicurazione integrativa obbligatoria

-per lettore madrelingua inglese

-per l’ampliamento dell’offerta formativa

-interventi di messa in  sicurezza

Al fine di godere dei benefici fiscali, previsti dalla Legge 2 aprile 2007, n. 40, di cui si riporta stralcio: “Al testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni: all’articolo 15, comma 1, dopo la lettera i-septies) e’ aggiunta la seguente: “i-octies) le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro appartenenti al sistema nazionale di istruzione di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62, e successive modificazioni, finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa; la detrazione spetta a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.”;   all’articolo 100, comma 2, dopo la lettera o) e’ aggiunta la seguente: “o-bis) le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro appartenenti al sistema nazionale di istruzione di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62, e successive modificazioni, finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa, nel limite del 2 per cento del reddito d’impresa dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui; la deduzione spetta a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.”.   Il versamento potrà essere effettuato sul c/c postale della scuola 14231807 successivamente, entro e non oltre il mese di giugno 2019

Criteri di formazione classi A.S. 2020-2021

Nel merito la D.S. premette che:

la Scuola Secondaria di Primo Grado “Tito Livio” pone come prioritario l’obiettivo di garantire il diritto all’ istruzione e all’ apprendimento a tutti gli studenti, secondo quanto previsto dal Piano Offerta Formativa d’Istituto, nella consapevolezza che il processo formativo debba essere finalizzato alla costruzione della Cittadinanza Attiva. I docenti della Tito Livio, attraverso un’unitarietà d’intenti educativi e didattici, intendono garantire all’utenza gli stessi standard di riferimento. I criteri per la formazione delle classi prime contemperano, per quanto possibile, le esigenze dei genitori con l’obiettivo di costituire classi eterogenee al loro interno, al fine di garantire un quadro della scuola complessivamente omogeneo.

Criteri per la formazione delle classi prime

  1. Individuazione di fasce di livello sulla base della scheda di valutazione e delle indicazioni degli insegnanti della Scuola Primaria sul quadro socio-culturale e sul percorso formativo svolto dall’ alunno ed equa distribuzione nelle classi.
  2. Eliminazione di ogni discriminazione.
  3. Equilibrato bilanciamento numerico proporzionale, per quanto possibile tra studenti maschi e femmine.
  4. Equilibrato bilanciamento degli alunni di cittadinanza non-italiana.
  5. Equilibrato inserimento degli alunni disabili e/o con problemi di apprendimento; in tal caso, l’inserimento di suddetti alunni avviene secondo le indicazioni degli insegnanti della Scuola Primaria e dall’equipe psico-pedagogica che potranno individuare anche un piccolo gruppo di alunni che meglio può supportare il compagno in situazioni di disagio. Gli alunni diversamente abili o con BES saranno inseriti nei gruppi classi secondo le esigenze emerse e valutate dal Dirigente.
  6. Equilibrato inserimento di alunni che presentano problemi di disadattamento o difficoltà relazionali o socio-culturali.
  7. Le famiglie possono richiedere l’assegnazione di diritto del singolo studente neo-iscritto alla stessa sezione del fratello/sorella ancora frequentante all’atto dell’iscrizione. Ciò escluderà la possibilità di richiedere di essere inseriti nella stessa classe insieme ad altro compagno. I genitori che intendono fruire del succitato diritto devono fare dichiarazione scritta entro il 15 marzo. (Modulo allegato – All. A)
  8. Si possono considerare gruppi di massimo 5 alunni nella stessa classe, pertanto ciascun alunno può esprimere fino a 4 preferenze all’atto dell’iscrizione,  purché sia rispettato il criterio della scelta reciproca, ovvero vi sia reciprocità di scelta tra tutti i componenti del gruppo e sia garantita l’eterogeneità nelle fasce di livello di competenza. Laddove non venga rispettata la reciprocità all’interno del gruppo la scuola non potrà prendere in considerazione tale richiesta.
  9. Non sarà accolta la richiesta di abbinamento con allievi che hanno diritto ad una sezione secondo il diritto di cui all’articolo 7.
  10. Non è consentito indicare sezione di preferenza (salvo per il diritto espresso all’art. 7) al fine di poter perseguire gli obiettivi indicati nel PdM e garantire il successo formativo degli studenti.
  11. Gli alunni ripetenti saranno di norma inseriti nelle rispettive classi, salvo diverse e motivate indicazioni dei Consigli di Classe e/o richiesta da parte delle famiglie che sarà valutata dal Dirigente, compatibilmente con la possibilità di inserimento in altre sezioni.
  12. Ad avvenuta assegnazione di classe/sezione non saranno consentiti cambi, ad eccezione di gravi motivi documentati.
  13. Per la prima classe di lingua spagnola (unica sezione), in caso di esubero di richiesta, tenuto conto dei criteri di priorità previsti agli art.7 e art. 5, degli alunni disabili o BES e per i quali la Commissione si avvarrà della valutazione fatta dall’equipe psicopedagogica, in considerazione dei criteri di eterogeneità da rispettare, si procederà a sorteggio pubblico tra allievi che hanno gli stessi requisiti. La scelta della lingua spagnola non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità.

Nel caso in cui l’alunno/a non sarà sorteggiato/a per la frequenza della sezione di Spagnolo, potrà, entro 15 giorni, esprimere una preferenza di un compagno/a.

  1. In caso di alunni ripetenti di classi non formatesi gli stessi saranno inseriti nelle classi meno numerose e secondo indicazioni del consiglio di classe.
  2. Per la formazione della classe ad indirizzo musicale, il criterio fondamentale per essere ammesso, su richiesta della famiglia dell’alunno, è il superamento della prova orientativo-attitudinale, basata ad individuare la predisposizione allo studio di uno strumento musicale. Il Test orientativo-attitudinale si compone di 4 prove: prova ritmica, prova di intonazione vocale, prova di riconoscimento altezza dei suoni e attitudine allo strumento. Per ciascuno di tali criteri la commissione esaminatrice attribuisce un punteggio. Il risultato finale è dato dalla somma dei punteggi parziali. Per l’assegnazione degli strumenti musicali la commissione terrà conto:
  3. Della preferenza espressa dalle famiglie all’atto dell’iscrizione, secondo le priorità da 1 a 4, ma che non costituisce vincolo
  4. Del numero dei posti disponibili per ogni strumento musicale (6 per ogni strumento): pianoforte, chitarra, flauto traverso, violino.
  5. Dell’attitudine fisica del candidato allo strumento musicale richiesto o alternativo.

 Al termine delle prove verrà stilata una graduatoria relativa ad ogni strumento musicale secondo il punteggio attribuito, ad insindacabile giudizio della Commissione esaminatrice, che assocerà ad ogni alunno uno strumento.

I genitori dovranno completare l’iscrizione/o rinuncia al corso musicale entro 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria attraverso la modulistica predisposta.

In caso di rinuncia si procederà allo scorrimento delle graduatorie, facendo salire di posizione gli aventi diritto, anche se nel frattempo assegnati ad altro strumento.

Coloro i quali non rientrano tra gli ammessi alla classe/ sezione ad indirizzo musicale sono di diritto inseriti in una prima secondo i criteri di formazione delle classi.

La scelta dell’indirizzo musicale non consente, all’atto dell’iscrizione, l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità o del diritto al fratello/sorella poiché sarà la Commissione a stabilire in base al risultato delle prove orientativo-attitudinali.

Nel caso di non ammissione alla sezione musicale, entro 10 giorni dalla comunicazione da parte della scuola, i genitori potranno esprimere la preferenza di un compagno/a.

Si ribadisce che la scelta definitiva alla sezione musicale comporta il vincolo di frequenza per il triennio scolastico.

Le iscrizioni dovranno essere perfezionate

Al termine dell’a.s.2019/2020 (date da stabilire) Martedì e giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Lunedì e Mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 17:00

consegnando presso la segreteria della Scuola la seguente documentazione:

  1. certificato di vaccinazione aggiornato
  2. n.2 foto formato tessera dell’alunno/a
  3. pagella 5^ elementare in originale (se in possesso) o fotocopia di quella on line
  4. ricevuta versamento c/c postale n.° 14231807, intestato alla Scuola “ TITO LIVIO” effettuato a nome dell’alunno/a di € 70.00 o con bonifico su conto BancoPosta: Codice IBAN IT76N0760103400000014231807
  5. Fotocopia documento identità alunno/a (se in possesso)
  6. Fotocopia codice fiscale (alunno)

MODULISTICA DA scaricare dal sito per la compilazione:

  1. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ 2020-2021
  2. AUTORIZZAZIONE PRONTO SOCCORSO (compilata e sottoscritta)
  3. DELEGA USCITA ANTICIPATA ALUNNI (compilata e sottoscritta)
  4. AUTORIZZAZIONE USCITA AUTONOMA

Firma autografa omessa ai sensi dell’art.3 del D.Lgs. n. 39/1993

f.to Il Dirigente Scolastico

prof.ssa Elena Fucci

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e per gli effetti dell’art. 3, c.2 D.Lgs. n. 39/93