Ultima modifica: 7 Marzo 2018

CRITERI ACCOGLIMENTO DOMANDE ISCRIZIONE E FORMAZIONE CLASSI 2018/2019

Criteri iscrizione alunni a.s. 2018/2019
Criteri formazione classi a.s.2018/2019
Criteri iscrizione alunni a.s. 2018/2019

Criteri iscrizione alunni a.s. 2018/2019

Sulle proposte indicate da collegio del 13 dicembre 2017 circa i criteri di iscrizione alunni per l’A.S. 2018/19 ,  secondo la Nota del MIUR (prot. N. 14659 del 13 novembre 2017) le iscrizioni si effettueranno esclusivamente on line e avranno inizio dalle ore 8:00 del 16 gennaio 2018 alle ore 20.00 del  6 febbraio 2018.  

Il Consiglio d’Istituto con Delibera n. 1 del 14/12/2017 ha adottato per l’anno scolastico 2018/19 i seguenti criteri di iscrizione:

In caso di esubero di richiesta, poiché la disponibilità di posti, di strutture e di servizi può non consentire il totale accoglimento delle richieste da parte delle famiglie, saranno prese in considerazione le preferenze sotto indicate, nell’ordine in cui esse sono elencate.  Le stesse devono essere possedute e documentate all’atto delle iscrizioni. 

Si riportano i criteri di iscrizione, di seguito elencati:

   Alunni diversamente abili – con certificazione rilasciata dalla ASL

   Alunni residenti come nucleo familiare nel territorio della 1^ Municipalità, secondo cerchi concentrici progressivi (dal più vicino al più lontano) con centro sulla sede scolastica

   Bambini provenienti dalle scuole statali, comunali o paritarie delle zone limitrofe residenti nella  I^ Municipalità

   Alunni appartenenti alle famiglie che hanno già un figlio ancora frequentante la Scuola Tito Livio.

   Situazione di bambini stranieri conviventi con famiglia residente sul territorio della 1^  Municipalità.

   Figli di dipendenti della Scuola Secondaria Tito Livio.

   Attività lavorativa di almeno un genitore nella platea scolastica.

8°   Bambini provenienti dalle scuole statali, comunali o paritarie delle zone limitrofe non residenti  nella I^ Municipalità.

Per la sezione musicale, in caso di esubero di alunni con pari punteggi, si procederà a sorteggio pubblico tra alunni risultati idonei, tenendo conto dei criteri che saranno stabiliti per la formazione delle classi di strumento musicale.

 La scelta dell’indirizzo musicale non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità o del diritto al fratello/sorella poiché sarà la Commissione a stabilire in base al risultato delle  prove orientativo-attitudinali.

Per la sezione di lingua spagnola (sezione unica) in caso di esubero di richieste rispetto alla capienza si procederà a sorteggio pubblico, tenendo conto dei criteri deliberati per la formazione delle classi. La scelta della lingua spagnola non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità

Nella domanda, per le classi di lingua francese, si potrà indicare una sola preferenza di un compagno e si terrà conto solo delle richieste che rispetteranno la reciprocità di scelta. Le famiglie possono richiedere l’assegnazione di diritto del singolo studente neo-iscritto alla stessa sezione del fratello/sorella ancora frequentante all’atto dell’iscrizione. Ciò escluderà la possibilità di richiedere di essere inseriti nella stessa classe insieme ad altro compagno. I genitori che intendono fruire del succitato diritto devono fare dichiarazione scritta entro il 15 marzo. (Modulo  Allegato a 2018-2019) (Vedere criteri di formazione classi A.S. 2018/19 punti 9- 10)

Per l’a.s. 2018/19  il numero complessivo degli alunni sarà determinato dal n. di alunni per classe relativo alla capienza delle aule con possibilità di aumento del 10%., come s5tabilito dal Piano di Sicurezza.

Si possono considerare gruppi di massimo 5 alunni nella stessa classe, purché sia rispettato il criterio della scelta reciproca, ovvero vi sia reciprocità di scelta tra tutti i componenti del gruppo e sia garantita l’eterogeneità nelle fasce di livello di competenza. Laddove non venga rispettata la reciprocità all’interno del gruppo la scuola non potrà prendere in considerazione tale richiesta.

Le domande presentate alla scuola verranno accolte secondo le preferenze espresse e tenendo conto dei criteri deliberati, validi anche in caso di esubero.

Qualora le richieste fossero eccedenti rispetto al numero programmato si procederà d’ufficio all’inoltro della domanda di iscrizione presso le altre scuole espresse nella domanda di iscrizione in ordine di priorità (prot. N. 14659 del 13 novembre 2017)

Verranno concessi nulla osta solo per sopravvenuti gravi motivi, quali cambio di residenza, cambio di lavoro, situazione di separazione dei genitori, gravi patologie, ecc. documentate.

Criteri formazione classi a.s.2018/2019

Criteri formazione classi a.s.2018/2019;

la Scuola Secondaria di Primo Grado “Tito Livio” pone come prioritario l’obiettivo di garantire il diritto all’ istruzione e all’ apprendimento a tutti gli studenti, secondo quanto previsto dal Piano Offerta Formativa d’Istituto, nella consapevolezza che il processo formativo debba essere finalizzato alla costruzione della Cittadinanza Attiva. I docenti della Tito Livio, attraverso un’unitarietà d’intenti educativi e didattici, intendono garantire all’utenza gli stessi standard di riferimento. I criteri per la formazione delle classi prime contemperano, per quanto possibile, le esigenze dei genitori con l’obiettivo di costituire classi eterogenee al loro interno, al fine di garantire un quadro della scuola complessivamente omogeneo.

Pertanto i criteri per la formazione delle classi prime, così come proposti e  deliberati dal Collegio dei docenti in data 13/12/2017:

  1. Individuazione di fasce di livello sulla base della scheda di valutazione e delle indicazioni degli insegnanti della Scuola Primaria sul quadro socio-culturale e sul percorso formativo svolto dal alunno.
  2. Eliminazione di ogni discriminazione.
  3. Equilibrato bilanciamento numerico proporzionale, per quanto possibile tra studenti maschi e femmine.
  4. Equilibrato bilanciamento degli alunni di cittadinanza non-italiana.
  5. Equilibrato inserimento degli alunni disabili e/o con problemi di apprendimento; in tal caso, l’inserimento di suddetti alunni avviene secondo le indicazioni degli insegnanti della Scuola Primaria e dall’equipe psico-pedagogica che potranno individuare anche un piccolo gruppo di alunni che meglio può supportare il compagno in situazioni di disagio. Gli alunni diversamente abili o con BES saranno inseriti nei gruppi classi secondo le esigenze emerse e valutate dal Dirigente.
  6. Equilibrato inserimento di alunni che presentano problemi di disadattamento o difficoltà relazionali o socio-culturali.
  7. Non è consentito alle famiglie alcuna indicazione o preferenza in merito alla sezione né al momento dell’iscrizione né in seguito.
  8. E’ data la possibilità di indicare il nome di un compagno/a con cui essere inserito nello stesso gruppo-classe. La richiesta è valida se effettuata reciprocamente tra i due alunni.
  9. Le famiglie possono richiedere l’assegnazione di diritto del singolo studente neo-iscritto alla stessa sezione del fratello/sorella ancora frequentante all’atto dell’iscrizione. Ciò escluderà la possibilità di richiedere di essere inseriti nella stessa classe insieme ad altro compagno. I genitori che intendono fruire del succitato diritto devono fare dichiarazione scritta entro il 15 marzo. (Modulo allegato – All. A)
  10. Non sarà accolta la richiesta di abbinamento con allievi che hanno diritto ad una sezione secondo il diritto di cui all’articolo 9.
  11. Si possono considerare gruppi di massimo 5 alunni nella stessa classe, purché sia rispettato il criterio della scelta reciproca, ovvero vi sia reciprocità di scelta tra tutti i componenti del gruppo e sia garantita l’eterogeneità nelle fasce di livello di competenza. Laddove non venga rispettata la reciprocità all’interno del gruppo la scuola non potrà prendere in considerazione tale richiesta.
  12. L’assegnazione del gruppo classe, alle sezioni, verrà effettuato dal dirigente prima dell’inizio delle attività didattiche tramite sorteggio pubblico
  13. Gli alunni ripetenti saranno di norma inseriti nelle rispettive classi, salvo diverse e motivate indicazioni dei Consigli di Classe e/o richiesta da parte delle famiglie che sarà valutata dal Dirigente, compatibilmente con la possibilità di inserimento in altre sezioni.
  14. Ad avvenuta assegnazione di classe/sezione non saranno consentiti cambi, ad eccezione di gravi motivi documentati
  15. Per la prima classe di lingua spagnola (unica sezione), in caso di esubero di richiesta, tenuto conto dei criteri di priorità previsti agli art.9 e art. 13, degli alunni disabili o BES e per i quali la Commissione si avvarrà della valutazione fatta dall’equipe psicopedagogica, in considerazione dei criteri di eterogeneità da rispettare, si procederà a sorteggio pubblico tra allievi che hanno gli stessi requisiti. La scelta della lingua spagnola non consentirà l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità

Nel caso in cui l’alunno/a non sarà sorteggiato/a per la frequenza della sezione di Spagnolo, potrà, entro 15 giorni, esprimere una preferenza di un compagno/a.

  1. In caso di alunni ripetenti di classi non formatesi gli stessi saranno inseriti nelle classi meno numerose e secondo indicazioni del consiglio di classe.
  2. Per la formazione della classe ad indirizzo musicale, il criterio fondamentale per essere ammesso, su richiesta della famiglia dell’alunno, è il superamento della prova orientativo-attitudinale, basata ad individuare la predisposizione allo studio di uno strumento musicale. Il Test orientativo-attitudinale si compone di 4 prove: prova ritmica, prova di intonazione vocale, prova di riconoscimento altezza dei suoni e attitudine allo strumento. Per ciascuno di tali criteri la commissione esaminatrice attribuisce un punteggio. Il risultato finale è dato dalla somma dei punteggi parziali. Per l’assegnazione degli strumenti musicali la commissione terrà conto:
  • Della preferenza espressa dalle famiglie all’atto dell’iscrizione, secondo le priorità da 1 a 4, ma che non costituisce vincolo
  • Del numero dei posti disponibili per ogni strumento musicale (6 per ogni strumento): pianoforte, chitarra, flauto traverso, violino.
  • Dell’attitudine fisica del candidato allo strumento musicale richiesto o alternativo.

Al termine delle prove verrà stilata una graduatoria relativa ad ogni strumento musicale secondo il punteggio attribuito, ad insindacabile giudizio della Commissione esaminatrice, che assocerà ad ogni alunno uno strumento.

I genitori dovranno completare l’iscrizione/o rinuncia al corso musicale entro 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria attraverso la modulistica predisposta.

In caso di rinuncia si procederà allo scorrimento delle graduatorie, facendo salire di posizione gli aventi diritto, anche se nel frattempo assegnati ad altro strumento.

Coloro i quali non rientrano tra gli ammessi alla classe/ sezione ad indirizzo musicale sono di diritto inseriti in una prima secondo i criteri di formazione delle classi.

La scelta dell’indirizzo musicale non consente, all’atto dell’iscrizione, l’indicazione di altre opzioni, ovvero l’indicazione della reciprocità o del diritto al fratello/sorella poiché sarà la Commissione a stabilire in base al risultato delle prove orientativo-attitudinali

Nel caso di non ammissione alla sezione musicale, entro 10 giorni dalla comunicazione da parte della scuola, i genitori potranno esprimere la preferenza di un compagno/a.

Si ribadisce che la scelta definitiva alla sezione musicale comporta il vincolo di frequenza per il triennio scolastico.